la nostra storia.    




La nostra storia





Eccola! La sigla con la quale iniziava e finiva la nostra rivista sonora chiamata (Internos).

Negli anni 90 trasmettavamo ai nostri soci e simpatizzanti interviste ai protagonisti e commenti a caldo, frammenti in audio delle nostre partite di calcio, baseball, e altre iniziative di un certo rilievo.

I periodici registrati su cassetta sono ancora conservati tutti nei nostri archivi.

Ma andiamo pure con ordine.

Tutto cominciò nel lontano 1990, quando un gruppo di non vedenti interessato a svolgere attività sportive e culturali decise di riunirsi e dare vita a un'associazione che fu denominata, appunto, G.S.C. L'Aquilone.

Fra i nostri obiettivi, oltre ad organizzare iniziative e momenti di incontro, quello da sempre prioritario di dare testimonianza a valori morali, come la solidarietà e il rispetto delle minoranze, che a noi dell'Aquilone sembrano fondamentali nei rapporti fra gli uomini.

L'associazione, che per alcuni anni ha avuto la sua sede legale all’interno del prestigioso stadio Castellani, si è trasferita ora presso il comune di Empoli ed è di portata nazionale. Nelle sue fila conta non vedenti, ipovedenti e vedenti, provenienti da tutta Italia. Le iniziative finora organizzate hanno avuto rispondenze di successo in campo sportivo.

Ci siamo guadagnati il titolo di "campioni d'Italia" di calcio per non vedenti nella stagione 1992-93. Infatti, il calcio per L’Aquilone ha sempre avuto un ruolo di fondamentale importanza e di forte aggregazione.

Pratichiamo numerose discipline atletiche, che vanno dalla corsa a molte altre specialità. dal lancio del giavellotto al ciclismo (tandem), dallo sci alpino a quello di fondo e attività non agonistiche - ma sicuramente molto emozionanti - come gite in mongolfiera e lanci col paracadute, pesca ed altro.

Molti ci conoscono per il baseball, disciplina in cui abbiamo conseguito il titolo di "campioni d'Italia" per ben tre volte e guadagnati due coppe Italia.

Poi, un gruppo di ragazzi di Empoli fra i quali Claudio Bargellini e Mazzoni Martino, che avevano in animo di costituire una loro squadra di calcio, decisero di unirsi a noi e, così, nel 1999 nacque questa bella realtà che partecipò al campionato UISP di categoria e ancora oggi questi ragazzi continuano a giocare, a crescere, a rinnovarsi, portando in alto il nome dell’Aquilone g.s.c e li vede impegnati attivamente sia nel consiglio che in campo e quando ce ne bisogno e gl’impegni lo consentono, anche al fianco della squadra di calcio a cinque dei non vedenti, disciplina nella quale, dopo qualche anno di pausa L’Aquilone ricomincia ad esserci Partecipando con rinnovato entusiasmo al campionato 2006 – 2007, augurandosi che sia solo l’inizio di un nuovo lunghissimo ciclo di una storia che non abbia mai fine!